Cenando su un tappeto...
10/12/2010
Perchè non allestire una colazione inusuale mescolando ricordi di viaggio, tappeti e tessuti antichi?
In una corte segreta nascosta dietro alle mura di un palazzo, ho deciso di organizzare un pranzo che raccontasse di viaggi in posti lontani.
Tappeti persiani, tessuti indiani, piccole sculture africane si sono mescolati a oggetti unici come le porcellane decò e i candelabri inglesi.
Per indicare il posto assegnato ad ognuno ho utilizzato una serie di vecchie eticehtte di viaggio, mentre braccialetti in ceramica greca, metallo dorato e cuoio stampato si sono trasformati in originalissimi lega tovaglioli.
I fiori naturalmente, non potevano che essere un'esplosione di colori, rose arancio e fuxia, quindi, ma anche dalie e calle nei toni del viola e del bordeaux scurissimo.
Per un tocco di buon augurio, assolutamente importantissimo in questo periodo dell'anno, ho poi distribuito ovunque, bicchieri di vetro colmi di mazzi di peperoncino
BACK