Il gioco delle scodelle
19/03/2015
La scodella di latte prima della scuola è sempre stato un rito quotidiano per tutti, ma questa non riguardava solo i bimbi; nelle famiglie più umili la scodella era usata al posto dei piatti.
Di solito sono molto colorate e, alcune, dipinte a mano.
Le loro dimensioni variano: dalle più piccole usate per il caffè, alle più grandi usate per le zuppe o il brodo.
Le più belle sono sicuramente di tradizione francese e italiana, i materiali vanno dalla terracotta alla maiolica e alla porcellana.
Da ricordare la ceramica di Laveno sul lago Maggiore, dove nel Museo dedicato, ne sono ancora esposte e di bellissime.
Negli anni sessanta, accanto a questi oggetti tradizionali, se ne sono aggiunti alcuni con effigie di bimbi in materiali infrangibili, se ne trovano ancora nei mercatini d’antiquariato, vecchi, sbeccati ma tutti con una storia da raccontare. 
BACK