In un volo di angioletti
15/11/2010
E’ il periodo magico che precede la notte di Natale, una sera di festa in cui tutti gli angioletti ed i puttini, che abitano la casa, sono in volo per accogliere gli ospiti e per festeggiare con loro.
Ce ne sono dappertutto, molti decorano il tradizionale abete natalizio, sono di panno, di legno, di vetro e provengono da ogni parte del mondo.
Alcuni invece, tra i più antichi e preziosi, in legno intagliato, si librano in volo sul tavolo allestito per la cena ed altri ancora, in porcellana, con i loro piccoli strumenti, attendono di suonare una melodia a chi siederà vicino a loro.
Sulla tavola è stesa una tovaglia di fine ‘800 in bisso di lino color verde giada, con ricami color grigio perla, le porcellane e le posate di famiglia sono rese più allegre da piccole calze ricamate a mano, abbinate ai portatovaglioli, che saranno un piccolo omaggio che ogni ospite tratterrà come ricordo della serata.
Al centro della tavola un lungo cuscino di abete profumato da cui sembrano nascere tulipani e giacinti nelle tonalità del rosso corallo e del viola melanzana.
La serata giunge al termine, i bambini si sono addormentati sognando la mattina di Natale e i doni che riceveranno, gli ospiti si congedano felici per la serata e felice è la casa che li ha ospitati.
BACK