Ritratto di un tulipano
14/02/2014
Il tulipano è il fiore più barocco che ci sia. Non soltanto per la caratteristica forma, il gambo che si curva, i petali che sembrano non volersi mai schiudersi completamente, ma per quel certo non so che, una naturale magnificenza, come se la regalità fosse un elemento connaturato al suo essere. Qualcosa che gli appartiene. Forse per le sue lontane origini bizantine, forse per la vita avventurosa che questo fiore ha avuto nel corso dei secoli. Da fiore degli innamorati in oriente a simbolo di ricchezza e preda di appetiti speculatori.
Immaginate di adagiarne un mazzo in un vaso dorato dalla forma particolarissima, magari appoggiato sopra una tovaglia di broccato, assieme ad altri dettagli barocchi, in una macchia di colori bordeaux, rosso ed oro. Sarà come ricostruire un piccolo angolo di eleganza barocca.
BACK