Una decisione difficile
14/02/2014
Quando la luce del giorno fugge veloce lasciando spazio alle stelle e alla luna, in un paese di montagna, innevato e raccolto, un sogno si sta per avverare.
I petali di tantissime rose bianche si sono posate sulla navata centrale della chiesa in attesa degli sposi. Il bagliore delle candele riflesso sui rami d’abete accompagnerà il momento più emozionante: quello delle promesse. Anche il bouquet è pronto, rose e bacche in un insieme così raffinato ed etereo che da solo potrebbe dare la sensazione del sapore di questa giornata.
Cristalli di neve intessuti in preziosissimo cachemire custodiranno i menù in attesa degli invitati, la torta aspetta solo di essere tagliata ed i fuochi artificiali rallegreranno la notte.
Rimane solo un particolare da definire: il luogo dove gli sposi terranno il ricevimento. La scelta è tra una residenza principesca dall’atmosfera incantata, tutta decorata con i toni del bianco e dell’oro, piuttosto che una tipica costruzione del luogo. Quest’ultima, per accentuare il calore e l’intimità che immediatamente avvolge chi la guarda, è stata allestita accostando al legno composizioni di rose rosse, tulipani e fiori di campo.
Voi, quale preferireste?

BACK