L'originalità
13/10/2013
Di sicuro se non si avessero troppe pretese, vivere potrebbe essere più facile. Mi riferisco più che altro alla possibilità di esprimersi. La tecnologia, le regole di comportamento che da rigido protocollo sociale sono diventate strumenti attraverso cui essere, sono oggi un codice dal quale è difficile esimersi. E proprio qui sta il punto. Perché non utilizzare questa possibilità per personalizzare sempre più il nostro interagire nel mondo?
Forse è esattamente questo che ci insegnano artisti come Van Gogh, Matisse, Utrillo, Manet ecc.. L’originalità è essere veri. Bisogna avere il coraggio di non adeguarsi.
E’ difficile, ma l’alternativa è rimanere intrappolati in qualcosa che sarà sempre altro da noi. Un po’ quella sensazione indefinibile che chiamare insoddisfazione è poco e alienazione è troppo… tutto è routine.
Allora… spezziamo l’incantesimo!

Le fotografie sono state prese dal social network “Pinterest”, precisamente in ordine di pubblicazione:
1- Lettera di Sandham. (www.archiviste.qc.ca , association des archivistes du Quebec)
2- Lettera inviata da Eugene Delacroix al mercante di colori Haro. (www.correspondance-delacroix.fr)
3- Lettera di Vincent Van Gogh a suo fratello Theo (Museo Van Gogh Amsterdam, www.van-gogh.fr)
4- Busta e disegno di Montmatre acquerello più matita di Maurice Utrillo (www.catalogue.drouot.com)
5- Busta della lettera inviata da Matisse ad Andrè Rouveyre (www.llk-c.com)
6- Lettera di Manet a Isabelle Lemonnier, Parigi, Museo D’Orsay, conservata presso il dipartimento di arti grafiche del museo del Louvre.
7- Lettera di Gauguine ad un collezionista sconosciuto (www.sotherbys.com)
8- Lettera di Manet firmata Eduard Manet datata 8 ottobre 1880 (www.sotherbys.com)

BACK