Cantine
08/01/2013
Ci sono cantine così antiche che anche chi non è un culture del vino non può fare altro che respirare meraviglia. A volte si trovano in affascinanti castelli con secoli di storia alle spalle, altre come tesori inaspettati si nascondono sotto le case di qualche paese. Così mi è capitato di imbattermi in una cantina del 1700. Ricordo ancora la scala, sembrava il passaggio segreto per accedere alla casa delle fate.
Ma una cantina può anche essere, semplicemente, un complemento d’arredo. Ce ne sono di assolutamente tecnologiche, dotate di ogni accortezza per conservare qualunque bottiglia. Oggetti che farebbero fare follie al più appassionato dei cultori di questa antica bevanda.
Poi ci sono le opere d’arte, mobili intarsiati a mano, rigorosamente, secondo la prospettiva matematica inventata da Brunelleschi. Scomparti nascosti, meccanismi celati, cassetti, ripiani: nulla da invidiare ai più magici spazi segreti di un castello…

BACK