Prima che ve li mettiate al dito
27/09/2012
Quale scrigno potrebbe custodire gli anelli nuziali? Cosa meglio di un cuscino, semplice o decorato con preziosi pizzi o ricami, per riporre il simbolo delle vostre promesse?
Questi sono anelli importanti, hanno una lunga storia alle spalle.
Certo non si è trattato sempre di anelli, ma del simbolo della forma circolare sì. All’inizio ci si limitava a disegnare un cerchio attorno agli sposi, ma poi sono arrivati i barbari che l’hanno sostituito con due monili perfettamente rotondi, chiusi senza saldature, essenziali: a rappresentare il cerchio della vita e dell’eternità. Il materiale era il bronzo, niente oro od argento, per quelli bisogna aspettare l’era cristiana. Anche il modo in cui oggi le si indossa ha una storia: arriva dall’antico Egitto, quando si credeva che dall’anulare sinistro passasse la vena dell’amore che da questo dito andava dritta al cuore.
Dunque bisogna averne cura.
BACK