L'incanto di una tenda
24/07/2012
La bellezza è imprescindibile. Sempre anche nei momenti più bui dell’umanità, quando la raffinatezza è ancora un pensiero rannicchiato in un angolo della mente, si è cercato di trovare un attimo di pace nel bello. Ed è così che nascono le tende.
All’inizio fu l’esigenza di coprire le aperture delle finestre con legno o stoffe pesanti, poi quella di schermarsi dalla luce utilizzando per lo scopo anche la carta oleata. Finalmente quella di decorare.
A questo proposito pare che le finestre delle galee fossero ornate da drappi di seta, e che Re Sole dovette scegliere svariati metri di stoffa, poi dipinte da famosi artisti, per creare i tendaggi di Versailles. In quegli anni furono fondate le famose Manifatture Gobelins, che tra l’altro realizzavano arazzi anche su disegno di pittori come Raffaello.
Ad oggi metri e metri di taffetà , seta, cotone, lino, velluto, tulle… nelle più diverse fogge, hanno contribuito ad impreziosire le nostre abitazioni, e forse anche la nostra vita.
BACK