Un bouquet
16/05/2012
Quello composto dai fiori d’arancio è quello più tradizionale. La leggenda narra che la prima ad utilizzare questo fiore fosse una ragazza siciliana poverissima che, non avendo gioielli o stoffe preziose, per farsi ancora più bella di quanto lo fosse si affidò alle profumatissime zagare.
Ma ce ne sono di fatti in ogni varietà ed anche in ogni foggia.
Rose, peonie, fresie, bacche.. Un grazioso mazzolino di fiori, saldo rappresentante della vostro matrimonio in assoluta armonia con voi, quindi col vestito. Certo, perché a sceglierlo sarete voi; solo il saldo sarà completo compito del vostro futuro sposo. Il bouquet è infatti l’ultimo dono che sancisce la fine del fidanzamento, poi si fa sul serio. Anche con i regali!
BACK