Il piacere del collezionismo
24/10/2011
Nel secolo d'oro della decorazione, quando le corti europee e con loro le famiglie più importanti dell'epoca, rivaleggiavano tra loro per chi possedesse gli oggeti e le collezioni più preziose, era assolutamente indispensabile fare in modo che chiunque fosse ospite in un importante palazzo, avesse la possibilità di ammirare la ricchezza di quel posto, osservandone le collezioni.
Oggi quello del collezionismo è un piacere con valenze del tutto diverse, ma ciò che mi piace mantenere di quell'epoca e di quella filosofia è il concetto che le collezioni devono entrare a far parte della decorazione e dell'allestimento delle case che le ospitano.
Se siamo quindi così creativi da intravedere nella raccolta sistematica di oggetti una forma di arricchimento del nostro tempo e dei nostri interessi, allo stesso modo dovremo esserlo per scegliere il modo migliore di esporre quegli oggetti. Voglio quindi proporvi qualche idea su come far diventare una passione il tema dominante dell'ambiente in cui decideremo di esaltane la presenza
BACK